Skip to main content

olimpi

3
olimpi
3
olimpi posted a Thought

Gianni amelio
Laureato in filosofia, lavorò prima come critico e organizzatore di circoli culturali, poi come documentarista, operatore e aiutoregista. Il debutto come regista televisivo avvenne nel 1970 con La fine del gioco. Al cinema esordì con La città del sole (1973), sulla vita di Tommaso Campanella, cui seguì La morte al lavoro (1978), riflessione esistenziale sul ruolo di attore, premiato al Festival d… Read more

scasamatta -

non lo sapevo


giulianacaborni -

Non conoscevo questo personaggio


3
olimpi posted a Thought

laura morante
(Santa Fiora, Grosseto 1956), attrice italiana. Dopo aver studiato e praticato danza, lavorò in teatro recitando tra gli altri in S.A.D.E. (1974) e Riccardo III (1977) di Carmelo Bene. Nel 1980 debuttò al cinema in Oggetti smarriti di Giuseppe Bertolucci, al quale fece seguito La tragedia di un uomo ridicolo (1981) per la regia di Bernardo Bertolucci. Avviò poi un importante sodalizio artistico c… Read more

scasamatta -

mi piace molto


giulianacaborni -

Se non sbaglio è la nipote di elsa morante


olimpi -

credo ach'io


ninonet -

notizia interessante


giulianacaborni -

Comunque grandissima attrice


3
olimpi posted a Thought

Antonio albanese
Formatosi alla Scuola d’arte drammatica Paolo Grassi di Milano, iniziò a esibirsi sul piccolo, ma assai noto, palcoscenico del cabaret Zelig, locale milanese dove, nel corso degli ultimi decenni, sono stati scoperti e lanciati numerosi talenti comici.
Con la partecipazione a Su la testa! (1993), trasmissione televisiva condotta da Paolo Rossi, Albanese ottenne grande successo interpretando Alex… Read more

scasamatta -

molto divertente


ninonet -

grande attore


3
olimpi posted a Thought

Pupi avati
Giuseppe Avati (Bologna 1938), regista italiano. Prima di dedicarsi al cinema, oltre ad aver lavorato in una fabbrica di surgelati fu musicista jazz dilettante e giornalista. Il suo primo film, Balsamus, l’uomo di Satana (1968), è un’opera piuttosto insolita, con spunti surreali e grotteschi di grande suggestione, cui seguirono due pregevoli horror, La casa dalle finestre che ridono (1976) e Zede… Read more

scasamatta -

non sapevo fosse musicista


3
olimpi posted a Thought

Diego abatantuono
Formatosi nell’ambito del cabaret milanese, conobbe un rapido successo nel cinema comico italiano dei primi anni Ottanta, con il personaggio del meridionale-lombardo. Il suo linguaggio, misto di pugliese e milanese, caratterizzò film come Eccezzziunale veramente o Viuuulentemente... mia (1982, entrambi di Carlo Vanzina), divenendo un fenomeno di costume.
Dopo l’insuccesso di Attila flagello di D… Read more

scasamatta -

lo detesto!!


olimpi -

perchè è del milan?


olimpi -

se è per questo concordo..


3
olimpi posted a Thought

Gabriele salvatores
Dopo il diploma all’Accademia d’arte drammatica del Piccolo Teatro di Milano, fu tra i fondatori, nel 1972, del milanese Teatro dell'Elfo, che si distinse sin dagli esordi per la programmazione d’avanguardia.
Esordì nella regia cinematografica nel 1983, con un musical rock ispirato al Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare. Nei film successivi, tra cui Marrakech Express (1989) e Turn… Read more

scasamatta -

lo conosco poco


3
olimpi posted a Thought

Silvio orlando
Debuttò in teatro nel 1979 con Kabarett, per la regia di Renato Carpentieri, lavorando poi con Tonino Taiuti, Antonio Neiwiller e Gabriele Salvatores. Sotto la direzione di quest’ultimo recitò in teatro negli spettacoli Comedians (1986) ed Eldorado (1987) e al cinema in Kamikazen – Ultima notte a Milano (1987), Sud (1993) e Nirvana (1997).
Tra le altre sue interpretazioni cinematografiche spicc… Read more

ninonet -

grazie per l'informazione


3
olimpi posted a Thought

Calopresti mimmo
regista italiano. Debuttò nella regia con il cortometraggio A proposito di sbavature (1985), per dedicarsi successivamente al documentario con Ripresi (1987), girato all'interno del carcere di Torino; Fratelli minori (1987); Alla Fiat era così (1990), lavoro imperniato sulle interviste agli operai dello stabilimento torinese di Mirafiori protagonisti dell'autunno caldo; Paolo ha un lavoro (1992);… Read more
3
olimpi posted a Thought

Il cinema di nanni moretti
Creatore di una forma di cinema in prima persona che si basa molto sul parlato, e in particolare sul monologo, Moretti raggiunse un pregevole equilibrio stilistico nei tre episodi di cui si compone Caro diario (1993): alla satira di costume e al gusto del paradosso tipici della sua precedente produzione si affiancano qui toni lirici ed evocativi, cui tuttavia continua a fare da contrappunto la le… Read more

scasamatta -

stupendo cinema


3
olimpi posted a Thought

Nanni moretti
regista e attore italiano. Protagonista dei propri lavori, Moretti si rivelò con un lungometraggio girato originariamente in Super-8: Io sono un autarchico (1976). I film successivi, Ecce bombo (1978), Sogni d’oro (1981), Bianca (1984), La messa è finita (1985) e Palombella rossa (1989) rievocano in maniera ironica, talvolta amara, ma sempre sorretta da una forte tensione morale, le speranze e le… Read more